Il Cafasse mette la Prima. Bollone: "Vogliamo essere protagonisti"

I nuovi acquisti del Cafasse Balangero
I nuovi acquisti del Cafasse Balangero
- 20570 letture

Accende i motori in vista della prossima stagione anche il Cafasse Balangero. Dopo aver dominato in lungo e in largo in Seconda Categoria (girone da ritorno imbattuti, terza miglior difesa d'Italia con 7 gol subiti), i gialloblu sono pronti a sbarcare in Prima. Alla guida ci sarà sempre il condottiero Massimo Bollone che potrà fare affidamento sullo zoccolo duro della passata stagione, anche se le uscite sono state molte. La più dolorosa quella della freccia Gianluca Cresto Aleina, ma anche Peter Baima Besquet, Manara, Magnetti, Cerminara, Pjetri, Fornero, Olarean e Ricardi. D'altro canto sono state diverse le new entry e anche di gran livello. Su tutti spicca il bomber de La Vischese Riki Mendo, garanzia di molti gol in categoria, che formerà una coppia da sogno con Arena. Con lui vestiranno gialloblu anche i due centrocampisti ex Real Leinì, Capalbo e Togni, oltre che Manuel Detomatis, aggregato dalla squadra del Calcio a 5. In porta c'è il giovane Francesco Schettino dal Rubiana, in difesa il terzino Mattia Longo in prestito dal Ciriè Infine in attacco la scommessa Ionut Raileanu: nel suo curriculum l'Eccellenza laziale e poi l'arrivo qua in Piemonte dove nella passata stagione si è fatto notare a suon di gol in Uisp.

Ottimista e fiducioso Bollone, che dal 21 agosto inizierà ufficialmente la preparazione: "Ci tengo ancora a ricordare la straordinaria stagione dell'anno scorso, abbiamo fatto qualcosa di incredibile. Molti ragazzi purtroppo non ci saranno più, abbiamo ridotto la rosa che con i fuoriquota conterà 23/24 giocatori. Abbiamo preso alcuni nomi importanti come Mendo che porta esperienza e gol, e poi mi aspetto anche molto da Capalbo e Togni che hanno grandi qualità. Chiaramente sarà impensabile replicare la stagione passata. Ci affacciamo da neo promossa, sappiamo di non avere le carte in regola per il primo posto. Però siamo anche consapevoli di non essere solo da salvezza: con l'umiltà che ci contraddistingue cercheremo di essere protagonisti anche in Prima Categoria".

Luca Scanavino