Rizzo stellare, il Settimo vola sulle ali del suo jolly offensivo

Rizzo, doppietta contro il Bollengo
Rizzo, doppietta contro il Bollengo
- 18673 letture

Settimana perfetta in casa Settimo. Mercoledì la vittoria sul San Mauro in Coppa Promozione che ha garantito il passaggio del turno, e domenica il primo successo in campionato contro il Bollengo, 2-0 (tabellino), che ha permesso alle violette di agganciare la testa della classifica. Protagonista assoluto è sicuramente Stefano Rizzo, jolly della metà campo offensiva, autore di tre gol in queste due partite, cinque complessivi nelle quattro gare ufficiali finora disputate. La doppietta contro il Bollengo inoltre gli vale la testa della classifica marcatori

Spende parole importanti Cristian Viola per il suo giocatore ma non solo: "Rizzo è un giocatore con caratteristiche particolari, molto duttile, umile e con grande spirito di sacrificio. Non mi stupisce affatto questo suo inizio: conosce bene l'ambiente, l'ho già allenato due anni fa e sa quello che chiedo. Ci terrei a sottolineare però anche le prestazioni di Alessandro Bettega. E' un leader silenzioso, sa quando deve parlare o quando deve stare zitto, in qualsiasi parte del campo lo metti sa come muoversi. Contro il Bollengo l'ho dovuto schierare centrale di difesa è ha fatto benissimo. In generale comunque abbiamo un ottimo gruppo, amici prima di tutto, e questa sarà la nostra forza nei momenti difficili".

Infatti domenica contro il Bollengo è stata tutt'altro che una sfida facile. Gli eporediesi hanno creato non pochi grattacapi al Settimo, in emergenza a causa delle assenze di Chiumente, Patrone e Maina. Luci e ombre analizzate così da Viola: "Sono soddisfatto anche se dobbiamo ancora migliorare molto. Abbiamo cambiato molti uomini e modo di giocare rispetto all'anno scorso, ci vorrà ancora un po' di tempo per trovare l'amalgama. Mercoledì per esempio abbiamo giocato molto meglio, fraseggiando bene e giocando molo alti. Forse con il Bollengo abbiamo un po' patito i ritmi alti tenuti mercoledì sera, ma comunque i ragazzi sono stati bravi a concedere molto poco. Questa squadra può divertire e divertirsi ma deve capre che dobbiamo continuare a lavorare con umiltà ed essere operaia anche in fase di non possesso. Al momento non abbiamo fatto nulla, tutte le squadre che giocheranno contro di noi lo faranno con il coltello tra i denti, dobbiamo esserne consapevoli e preparati".

Per una lettura più comoda e per goderti al meglio live, risultati e classifiche della tua squadra, scarica la nuova App qui!

Foto: Elio Tavaglione

Luca Scanavino