Pro Settimo, che beffa! Tosoni: "Nessun processo, siamo sereni"

La Pro Settimo non si sblocca
La Pro Settimo non si sblocca
- 14788 letture

Non riesce a sbloccarsi la Pro Settimo Eureka. La formazione di Pasquale Romagnino, dopo la vittoria alla prima giornata, ha infilato due pareggi e tre sconfitte che ne hanno minato la classifica (quintultimo posto) e la crescita. L'ultimo episodio proprio domenica in casa contro il Pont Donnaz Hone Arnad. Non è bastato il vantaggio di Comentale al 5' dal termine, i valdostani hanno trovato il pareggio al '94 con il rigore trasformato da Amoruso (tabellino). Una doccia gelata che non permette ai biancocerchiati di scrollarsi di dosso il blocco che li attanaglia da inizio campionato.

Mantiene la calma il ds Paolo Tosoni che fa quadrato attorno alla squadra e alla società rimanendo fiducioso per le prossime gare: "Non c'è nessun processo in atto, siamo sereni. Dobbiamo solo lavorare compatti, dai giocatori, allo staff, alla dirigenza, ognuno si deve assumere le proprie responsabilità. Le prestazioni finora non sono state così cattive: non abbiamo forse espresso un gran gioco, ma nessuna squadra ci ha mai messo sotto e abbiamo sempre creato molte occasioni. Ecco forse è mancato proprio un po' di cinismo in attacco, anche proprio contro il Pont Donnaz. Però non puntiamo il dito contro Sinato, Taraschi, Trussardi, Sabbioni, Destro: è una cosa che riguarda tutta la squadra, compresi centrocampo e difesa. Sicuramente in questi momenti mi aspetto più dai vecchi, che io considero già giocatori del '95 perché hanno già maturato grande esperienza anche in categoria superiori. Comunque se continuiamo a lavorare come stiamo facendo, con questa mentalità, sono convinto che ne usciremo, abbiamo raccolto meno di quel che meritavamo e questa squadra ha la potenzialità di arrivare tra le prime cinque".

Per una lettura più comoda e per goderti al meglio live, risultati e classifiche della tua squadra, scarica la nuova App qui!

Luca Scanavino