Borgaro rinvigorito dal primo successo. Russo: "Col Bra senza paura"

Il Borgaro sabato ospita il Bra
Il Borgaro sabato ospita il Bra
- 44346 letture

Entusiasmo in crescita in casa Borgaro. La vittoria di domenica scorsa in casa dell'Olginatese per 1-0 (tabellino) ha regalato i primi tre punti della stagione alla squadra di Russo. I gialloblu hanno condotto le danze con autorevolezza dall'inizio alla fine, trovando il vantaggio con Chiazzolino, sbagliando un rigore con Parisi e colpendo anche una traversa. Il carattere e la grinta messa in campo con le big Gozzano e OltrepoVoghera si è vista anche contro una diretta concorrente alla salvezza e questo sicuramente è un segnale molto confortante (classifica).

Domenica al "Righi" super sfida contro il Bra di Daidola. I gialloblu cercheranno di replicare il risultato di domenica e trovare così la prima vittoria di fronte al proprio pubblico. Tutti a disposizione eccetto Multari, ancora ai box. Energico Licio Russo che commenta così il successo contro i lombardi e carica la sua squadra in vista dell'appuntamento con i cuneesi: "La vittoria contro l'Olginatese è una vittoria doppia: in primis perché è contro una diretta rivale per la salvezza, quantomeno per il momento, e in trasferta. Secondo perché è stata proprio bella per coraggio, determinazione e gioco. Sono davvero contento e orgoglioso di questa prestazione. L'unico appunto fattibile è quello sulla chiusura della partita, potevamo sfruttare meglio alcune occasioni. Per quanto riguarda la gara di sabato contro il Bra mi aspetto una partita bella, affrontiamo una delle tante squadre di questo girone con un passato in Lega Pro. Una società di grande blasone che per noi deve essere un piacere giocarci contro. La affronteremo come abbiamo affrontato tutte le squadre finora: non ci tireremo indietro, cercheremo di dare fastidio come abbiamo fatto nelle ultime gare con Gozzano e Oltrepovoghera, due squadre di grande livello, ma che comunque abbiamo messo in difficoltà. Mi aspettavo un inizio di campionato così? La squadra l'ho costruita io con scelte precise, scegliendo giocatori mirati che conoscevo dal punto di vista umano ma che avessero soprattutto voglia di rivalsa e di dimostrare qualcosa dalla stagione precedente, quindi i vari Chiazzolino, Sillano, Pasquero, Benassi, oltre coloro rimasti dall'Eccellenza. Ero convinto che potessimo fare così bene fin dall'inizio, con questo carattere e determinazione. Ora proviamoci anche contro il Bra".

Luca Scanavino