San Giacomo, tempo di valutazioni: progetto e opzioni per la panchina

Antonio Ballario tra i candidati
Antonio Ballario tra i candidati

Dopo aver strappato la salvezza per il terzo anno consecutivo al playout, è tempo di profonde valutazioni in casa San Giacomo Chieri. Già la scorsa estate il patron Antonio Tedesco aveva espresso dei malumori sull'annata negativa della sua squadra; il San Giacomo però si era rimesso in piedi per provare a disputare una stagione più tranquilla ma i piani sono stati nuovamente disattesi.

E ora quale futuro attende la società biancoazzurra? Il presidente Tedesco non nasconde la sua delusione: "Sono due anni che costruiamo una squadra di un certo livello e arriviamo a salvarci ai playout. Il calcio a questi livelli è solo un costo, noi è da 10 anni che navighiamo in questa categoria e sta iniziando ad essere dispendioso. Adesso ci stiamo prendendo proprio un po' di tempo per capire bene che tipo di risorse vogliamo mettere sul piatto, la nostra attenzione in questi giorni è rivolta alla Scuola Calcio e al Settore Giovanile. In questo campo il Chieri negli ultimi anni ha fatto passi da gigante e la forbice con noi si sta allargando, la nostra priorità ora è di ricreare un'organizzazione di livello partendo proprio dal basso".

In attesa quindi di capire il nuovo progetto del San Giacomo e l'impegno della società sulla prima squadra, su radiomercato sono già iniziati a circolare diversi nomi per la panchina dei collinari, che non sarà più affidata a Marco Bonello. Il più roboante è sicuramente quello di Antonio Ballario, ex Piscinese Riva e Pavarolo. Subito dietro è caldo anche il profilo dell'ex Trofarello Enrico Mogliotti. "Si sono nomi con cui abbiamo avuto dei contatti ma al momento è un discorso prematuro - prosegue il n°1 dei collinari Tedesco - Prima appunto dobbiamo capire noi come società che tipo di direzione prendere. Se provare di nuovo a fare una squadra di un certo livello o se puntare su una rosa più giovane".

Fronte giocatori, nonostante anche qui sia tutto in stand by, in attesa di capire il progetto tecnico e quindi eventuali riconferme, negli ultimi giorni fonti vicine ai collinari confermano un forte interesse per il centrocampista Alessio Citeroni, che proprio nella giornata di ieri è stato liberato dalla Cbs insieme agli altri veterani Ruggiero, Petitti e Barbero.

Per una lettura più comoda e per goderti al meglio LIVE, risultati e classifiche della tua squadra, scarica la nuova App qui!

Luca Scanavino