Chieri d'applausi e a testa alta: vince il Como 3-2 ai supplementari

Applausi per il Chieri
Applausi per il Chieri

Termina a testa alta e sotto un grande applauso la stagione 2017/18 del Chieri. Gli azzurri, impegnati al "Sinigaglia" di Como per la finale playoff, perdono 3-2 dopo una battaglia durata ai 120' (tabellino).

Non è riuscita una seconda impresa dopo quella di 4 giorni fa a Caronno Pertusella, anche se la squadra di Manzo non ci è andata molto lontana. I collinari infatti vanno il vantaggio nel primo tempo al 35' con l'autorete di Anelli che infila il proprio portiere nel tentativo di anticipare Gasparri. Nella ripresa i lombardi trovano il pari in avvio con Gentile ma gli azzurri non si fanno intimidire e vanno subito nuovamente avanti 2-1 con l'ex Luca Piraccini. L'inerzia sembra a favore dei chieresi, al Como serve un episodio per svoltare e questo arriva al 18' quando Benedetto commette fallo da rigore su Gentile e viene espulso per seconda ammonizione. Benini però è superlativo e ipnotizza Sentinelli dagli 11 metri. Data la superiorità numerica i lombardi iniziano ad attaccare a testa bassa e trovano il pari al 28' con Buono che scarica una sassata imprendibile dal limite dell'area. Il Chieri comunque tiene duro e porta la gara ai supplementari. L'uomo in meno però pesa e non poco e a furia di attaccare il Como trova anche il definitivo 3-2 al 100' con Gabrielloni che svetta di testa.

E' stato un Chieri generoso che ha messo in campo tutto quello che poteva contro un avversario blasonato che si è giocato il campionato fino all'ultima giornata. La squadra di Manzo merita comunque grandissimi applausi anche se questa sconfitta la taglia fuori per un ipotetico ripescaggio in Serie C.

Per una lettura più comoda e per goderti al meglio LIVE, risultati e classifiche della tua squadra, scarica la nuova App qui!

Foto: pagina Facebook Calcio Chieri 1955

Luca Scanavino