Calciomercato LIVE

Santa Rita, sei tu la quinta rivelazione! Benvenuto nella storia

Santa Rita, benvenuto in Promozione
Santa Rita, benvenuto in Promozione

Mai stagione fu più colma di rivelazioni e favole letteralmente allo sbaraglio. Dopo esserci inginocchiati al cospetto delle cenerentole Carrara 90, Esperanza, Garino e River Mosso, capaci per la prima volta di approdare nella loro storia in Promozione, ci è toccato farlo dinanzi al Santa Rita, artefice anch’esso di una stagione semplicemente leggendaria. Ieri infatti i biancoblù, grazie al 2-0 contro la Roretese (tabellino) hanno ufficialmente salutato la Prima categoria approdando di fatto in un regno finora a loro sconosciuto. Un vero e proprio miracolo sportivo per il presidente Felice Gialanella (fino all’anno scorso in Seconda) che al triplice fischio non ha perso un attimo per correre incontro al figlio nonché mister Camillo per levare al cielo tutta la propria gioia.

Mancava un solo gradino, un piccolo passo per varcare quella soglia e prontamente Michelangelo Matteucci e soci non hanno deluso regalando a tutto il pubblico di casa un pomeriggio semplicemente indimenticabile. Di fronte ai Gialanella'boys un'altra piacevole rivelazione, la Roretese, compagine cheraschese arrivata in terra torinese con il solo obiettivo di vincere per entrare anch'essa nella storia. L'inizio è di marca verdeblu: al 20' infatti Maffettone, ben servito da destra da Burlacut, si divora una chiara occasione da gol facendo correre ben più di un brivido al pubblico di fede blancos. L'avvio prepotente della Roretese non scuote il Santa Rita che quattro minuti più tardi è costretto nuovamente a tremare complice una sassata da fuori di Capocchia che però si perde sul fondo. La reazione dei padroni di casa però arriva al 35' e porta la firma di Alestra: l'ex Sts infatti prova la conclusione a giro, ma il pallone esce anch'esso fuori di un nulla. Poco prima dell'intervallo poi ci pensa Marengol a spaventare nuovamente il Santa Rita che chiude una prima frazione tutt'altro che eccelsa.

Lo spettacolo del Santa Rita però pare esser bandito anche nella ripresa e così il colpo da biliardo di Emanuele Matteucci rappresenta una timida reazione tanto quella poco più tardi di Morra che non spaventa Bonifai. Per vedere sudore, sacrificio e personalità bisogna dunque andare ai supplementari e qui bomber Caria mostra tutto il suo repertorio offrendo una prova d'umiltà e di gran coraggio: l'ex boa del Bsr infatti corre, sgomita e scuote i suoi compagni che trovano il gol della consacrazione a quattro dal termine grazie al '98 Messina per un gol che beffa Marengo e manda in estasi tutto il tifo blancos. A metter la parola fine all'incontro però è Alestra su assist di Ruvolo per una rete che sigilla la gara e regala una certezza chiamata Promozione.

Per una lettura più comoda e per goderti al meglio LIVE, risultati e classifiche della tua squadra, scarica la nuova App qui!

Marco Piccinni