3^ Ivrea: Castellamonte-La Romanese si rigioca. Maxi squalifica per...

Si rigioca Castellamonte-La Romanese
Si rigioca Castellamonte-La Romanese

Il giudice sportivo ha disposto la ripetizione della gara di Terza Categoria di Ivrea tra Castellamonte-La Romanese per sospensione immotivata della partita da parte dell'arbitro.

Al 31' il direttore di gara veniva spinto al petto dal giocatore de La Romanese Emanuele Depaoli e quindi decideva di sospendere l'incontro temendo per la propria incolumità. Il giudice però, nonostante abbia considerato da censurare il gesto del giocatore, ha dichiarato immotivata la sospensione data l'assenza di lesioni fisiche e il clima disteso tra gli altri giocatori che avevano condannato il comportamento di Depaoli. Per questo la gara sarà da ripetere (il 6 febbraio?). Al tempo stesso però viene inflitta al giocatore de La Romanese una maxi squalifica fino al 31 ottobre 2019. Così il comunicato:

Preso atto di quanto riportato sul referto ufficiale da parte del direttore di gara, si evince che al 31’ del secondo tempo il giocatore DEPAOLI EMANUELE viene espulso per doppia ammonizione. Il suddetto giocatore mentre abbandonava il campo, si avvicinava all’arbitro e lo spintonava con veemenza mettendogli le mani sul petto e facendolo indietreggiare di due metri. Il direttore di gara, non sentendo più tutelata la sua incolumità, decide pertanto di sospendere definitivamente l’incontro in quanto la sua condizione psicologica veniva meno per portare a termine la partita.

- Pur comprendendo lo stato d’animo del direttore di gara, il comportamento del giocatore non può configurarsi come atto violento perché dallo stesso non è scaturito, a detta dello stesso arbitro, alcuna lesione fisica né forma di dolore

- Il comportamento del giocatore è certamente censurabile e degno di adeguata sanzione

- Essendosi gli altri calciatori, tecnici e dirigenti, dissociati dal fatto compiuto dal Sig. De Paoli e invitando il direttore di gara a proseguire nella direzione della stessa

- Ritenendo che non sussistevano le condizioni oggettive per l’interruzione della gara

Si delibera quanto segue:

- Di disporre la ripetizione della gara

- La data di riprogrammazione è demandata alla segreteria della Delegazione di Ivrea

- Le sanzioni vengono riportate negli appositi paragrafi

La Redazione

Leggi altre notizie:LA ROMANESE CASTELLAMONTE