Venaria e Caselle volano. Guizzo del Vallorco, sprofondo Ciriè

Bruno firma il successo del Vallorco
Bruno firma il successo del Vallorco

Ottava giornata di ritorno del girone C di Prima categoria che non porta sostanziali novità in vetta alla classifica, con le prime tre posizioni che rimangono tutte invariate, viste le vittorie di Venaria Reale, Caselle e Montanaro, mentre si staccano, forse definitivamente, le “inseguitrici” Mathi Lanzese e Atletico Volpiano Mappano, entrambe nuovamente sconfitte. Viceversa, è in coda che si registrano le novità più interessanti, con i successi di Fenusma e Vallorco che rendono ancora più ingarbugliata la zona playout.

Dopo il mezzo passo falso della scorsa domenica, funziona subito la cura del “Don Mosso” per il Venaria, che, con le reti di Porrone, Palomba e Di Bari, torna al successo battendo 3-0 il Quart reduce da una serie positiva lunga 6 partite. Lo stesso numero, 6, è quello dei gol con cui il Caselle ha travolto il malcapitato Valdruento, in un 6-0 davvero impronosticabile firmato dalla tripletta di Paolo Solazzo e dai gol di Palma, Rucchione e Zullo, il quale s'è visto anche respingere un penalty da un Senatore nell'inedita veste di portiere, accasatosi tra i pali dopo l'uscita per infortunio di De Ciero. Seconda sconfitta della gestione Procopio, dunque, mentre gli aeroportuali hanno anche festeggiato gli ottimi gettoni dei 2002 Riccardo Mulatero e Federico Lauritano. Dopo 3 k.o. di fila, torna anche ai 3 punti il Montanaro, battendo 1-0, sigillo di Stani a metà ripresa, una Bosconerese sempre più invischiata nei bassifondi e mantenendo così il -12 dalla squadra di Andrea Di Muro.

Male, dicevamo, Mathi Lanzese e Atletico Volpiano Mappano, con la squadra di Max Bollone al secondo stop consecutivo, stavolta 0-1 tra le mura amiche contro il Colleretto, trascinato da Zardini, e quella di Alessio Veneziano caduta a sorpresa nella tana di un redivivo Vallorco. Andati sotto a inizio ripresa per mano di Aniello, i ragazzi terribili di Efisio Cocco, che hanno chiuso la gara con ben 9 fuoriquota in campo, hanno saputo rimontare grazie alle reti di Cardamone e Bruno, centrando così un successo chiave nella volata salvezza. Una vittoria pesante almeno quanto quella racimolata nei minuti di recupero dal Fenusma sul campo del Ciriè, per un 1-2 maturato al termine del batti e ribatti Grange-Brillante-Scalise, in un incontro in cui s'è distinto per bravura anche il portiere valdostano Blanc, parando un calcio di rigore a Boscolo. Ormai staccatissima la squadra di Paolo Brando e quasi condannata alla retrocessione diretta, mentre risalgono le quote del Vallorco, del Fenusma e di un Real Pont Donnaz capace d'inchiodare sull'1-1 il Corio al “Pini Bertolone”. Avanti con Frittella a inizio ripresa, i biancorossi, i quali hanno chiuso in dieci per il “rosso” rimediato da Vendrame, si sono infatti lasciati rimontare dal gol di Dalle che ora rischia di complicare la via per la salvezza anche agli stessi ragazzi di Fabiano Altobello, al momento solo a +4 sulla zona playout. Classico pareggio inutile per entrambe, infine, lo 0-0 partorito da Pianezza-Real Leini, in cui l'unico sussulto s'è registrato nel finale con l'espulsione rimediata da Luca Parisi.

Ciriè a fondo ---> CLASSIFICA E RISULTATI DI GIORNATA

Per una lettura più comoda e per goderti al meglio LIVE, risultati e classifiche della tua squadra, scarica la nuova App qui!

Foto: giornalelavoce.it

Dawidh Solero

La Redazione