Pari Caselle, il Venaria torna a +8. Il Montanaro crede nei playoff

Napoli apre le marcature del Venaria
Napoli apre le marcature del Venaria

Nona giornata di ritorno in Prima C che aggiunge altri due mattoncini alla corsa Promozione del Venaria, che travolge 0-4 in trasferta la Bosconerese e approfitta del passo falso dell'inseguitrice Caselle nella tana del Fenusma, solo 1-1 per i ragazzi di Andrea Di Muro con brivido nei minuti di recupero per un penalty reclamato dai valdostani. Risalgono così le speranze playoff del Montanaro, che fa suo il match del “Goia” con l'Atletico Volpiano Mappano e si riporta a -10 dagli aeroportuali grazie allo 0-1 targato Vanzini, mentre in coda sono punti pesanti quelli raccolti dal Quart nell'anticipo col Ciriè, 3-2 al fanalino di coda e quelli ottenuti dal Real Pont Donnaz nel 4-1 sul Mathi Lanzese che scende così definitivamente dal treno promozione assieme alla squadra di Alessio Veneziano.

Partendo dalla capolista, il poker di Bosconero, rigore di Napoli in avvio e poi tris nella ripresa con Renna, Di Bari e Nicoletti, vale il +8 sul Caselle e, quando al taglio del traguardo mancano ormai 6 partite, il più verso la categoria superiore appare ormai fatto. Decisamente meno bene, invece, Alestra e compagni, che non vanno oltre l'1-1 col Fenusma, in una gara decisa dai rigori di Grange e Solazzo attorno alla mezz'ora della prima frazione. Riprende così quota il Montanaro, che, in attesa dello scontro diretto coi rossoneri che ospiterà tra un mese esatto, si riporta a distanza d'aggancio in zona playoff, superando nonostante l'emergenza di formazione un Atletico Volpiano Mappano ormai fuori dai giochi. Idem per quanto riguarda il Mathi Lanzese, alla sua terza sconfitta di fila e ormai rassegnato a un finale di stagione senza più obiettivi concreti, se non quello d'invertire presto la rotta e conservare il piazzamento d'onore. Decisamente pesante il 4-1 rimediato a Pont Donnaz, dopo che Davide Franco aveva risposto alla rete siglata in apertura da Dellarosa, con gli orange che si sono poi fatti infilare ancora dai vari Pinet, Porro e Sardino.

A centro classifica, vittoria cruciale del Colleretto col Pianezza, nell'ennesimo poker di giornata griffato Zardini, Gaudino, Alfano e Zenerino, mentre finisce con 8 ammoniti e 4 espulsi la sfida tra Valdruento e Corio. 2-2 il finale, con doppio vantaggio dei padroni di casa con D'Agostino e un rigore di Sanna e poi reazione ospite dopo l'intervallo con Cigna e Damiani, dopo che in avvio di gara, col parziale ancora immacolato, Rotariu s'era fatto ipnotizzare dal dischetto dal portiere rossogialloblu classe '96 Alessandro Chisari, all'esordio in maglia druentina. A dispetto delle note a margine del tabellino, che registrano anche altre espulsioni per proteste tra i dirigenti delle rispettive panchine, non s'è però trattato di una partitaparticolarmente accesa, come invece i “rossi” sventolati ai danni di Rotariu, Riva, Camaggio e Senatore potrebbero invece lasciare fin troppo facilmente intuire, anche se ora, soprattutto il Valdruento, dovrà fare i conti con le mille squalifiche in arrivo tra giocatori espulsi e diffidati che hanno rimediato un cartellino giallo.

Sempre a metà del guado, boccata d'ossigeno anche per il Real Leini, che ha superato non senza difficoltà il Vallorco, con un 2-1 frutto dei gol di Signoriello e Fina inframmezzati dal momentaneo pari di Bertot. Per la squadra di Efisio Cocco, agganciata al penultimo posto dal Fenusma, anche l'espulsione per proteste incassata dal portiere Belcastro nel recupero, il quale, abbandonando il campo, s'è anche infortunato a una mano. Magra consolazione per i biancoblu, gli ottimi esordi dei 2001 Andrea Brescianini, andato tra i pali a sostituire proprio Belcastro e Matteo Betta, esterno alto entrato alla mezz'ora del secondo tempo in sostituzione di Naretto. A braccetto con Real Leini e Corio c'è da sabato anche il Quart, che ha coronato la sua splendida seconda parte di stagione superando di slancio anche il Ciriè e conquistandosi così mezza salvezza grazie al 3-2 firmato da Destrotti, Gullone e Corradino, che ha vanificato la reazione nerazzurra con Boscolo e Micheletta, per un Ciriè ormai quasi rassegnato alla retrocessione diretta.

Il Venaria vola a +8 --> CLASSIFICA E RISULTATI DI GIORNATA

Per una lettura più comoda e per goderti al meglio LIVE, risultati e classifiche della tua squadra, scarica la nuova App qui!

Dawidh Solero

La Redazione