Oggi ti presento: Davide Concilio

Mirco Vecchi, l'attento match analyst di IamCalcio, nello scovare i talenti non ha mai fatto questione di classifica guardando tanto in vetta come in coda alla ricerca dei migliori giovani della categoria che si possono annidare in qualsiasi squadra. Questa settimana viene premiata la lotta per non retrocedere dove è il Lucento ad essere invischiato: nella compagine torinese si è messo in luce in questa stagione il classe '99 Davide Concilio e questa è l'analisi di Vecchi sul giocatore.

Centottanta minuti alla fine del campionato ma non tutto è deciso: in testa il Verbania sembra aver staccato definitivamente il PDHA e si appresta a tornare meritatamente in serie D, i play off sono sempre a rischio disputa e un incredibile bagarre nelle zone calde per evitare i play out tiene viva la suspense delle ultime partite. Nella puntata odierna facciamo tappa nel torinese in casa Lucento dove in questa stagione si è messo in mostra un trequartista classe '99 Davide Concilio.

Il giovane under è cresciuto nella cantera del Lucento dove ha condotto tutta la trafila del settore giovanile collezionando vittorie in tutte le categorie per poi arrivare con merito ad indossare la maglia rossoblu della prima squadra. Alto circa 175 centimetri, fisico asciutto, muscolatura non eccezionale, capacità condizionali nella norma spicca in particolare per resistenza alla fatica; instancabile per tutti i 90 minuti, spesso viene cambiato anche di posizione vista la sua ottima tenuta atletica, molto reattivo specie nel breve, rapido e veloce negli scatti e nella media distanza, discreto in progressione. Nel complesso non presenta grande forza esplosiva ma buona mobilità e flessibilità; il classe '99 mostra ottima capacità di reazione e d’anticipazione dei movimenti, bravo ad orientare il corpo per dettare il passaggio, abbina ritmo a giocate di fantasia, in campo nonostante non brilli per fisicità e centimetri colpisce per grandi doti d’elevazione abbinate ad ottima scelta di tempo, poderoso stacco e buon colpo di testa, non è un caso che sia sempre presente nell’area avversaria durante le palle inattive.

Giocatore tecnico, mancino naturale, utilizza maggiormente il piede forte mostrando dimestichezza anche con il piede debole; bene nei dribbling e nei duelli con gli avversari, preciso nei passaggi grazie a buona visione di gioco può essere prezioso in zona di rifinitura essendo dotato di un buon tiro con il suo sinistro che può essere pericoloso anche da posizioni distanti e defilate. Dal punto di vista tattico Concilio può essere considerato un vero proprio jolly: può essere schierato come trequartista, come esterno offensivo, seconda punta e falso nueve, inoltre può essere adattato al ruolo di laterale a tutto campo.

Nelle partite visionate abbiamo potuto osservarlo sia nella posizione di trequartista nel 4-3-1-2 che come seconda punta e come esterno a tutto campo nel medesimo modulo. Il ruolo in cui Concilio si è espresso al meglio è quello del trequartista: molto bravo a muoversi tra le linee, fa da collante tra i due reparti mettendo in risalto le sue doti di rifinitore e mostrando ottimi tempi d’inserimento in zona offensiva. Sulla trequarti è molto propositivo, cerca spesso di smarcarsi preventivamente e tende a dialogare con qualità con il resto della squadra. Da esterno a tutto campo Concilio ricopre bene il ruolo offensivo mentre mostra limiti e carenze nella fase difensiva, ripiega con continuità sulla linea dei tre centrali difensivi ma fatica nelle marcature e nelle prese di posizione, soffrendo in particolare i tagli ed i passanti sui cambi di gioco e sui cross dal lato opposto, tuttavia si adatta ad un ruolo non suo con costanza e sacrificio superiori alla media. A 180' dal termine del campionato il Lucento pare destinato a disputare i play out e in vista dello spareggio salvezza i torinesi rischiano di dover fare a meno di Concilio uscito in barella nel match contro l’Accademia Borgomanero.

Il classe '99 prima di questo infortunio ha condotto una stagione sopra le righe: partito spesso nell’undici titolare il giovane canterano ha collezionato più di 1300 minuti in campionato. In conclusione possiamo definire Concilio come un calciatore tecnico abile a muoversi tra le linee, che ama svariare sulla trequarti dove brilla per fantasia e visione di gioco. Dotato di ottimi tempi d’inserimento e grande elevazione il classe '99 è un pericolo costante per le difese avversarie.

Mirco Vecchi

Leggi altre notizie:LUCENTO
Davide Concilio, Lucento
Davide Concilio, Lucento