Marcatori Promozione A - Il titolo di capocannoniere a Bini

Riccardo Bini, Juventus Domo
Riccardo Bini, Juventus Domo

Con un finale di campionato da bomber consumato Riccardo Bini strapazza tutta la concorrenza, vincendo il titolo di capocannoniere del girone A di Promozione. 21 le reti segnate con la doppietta dell'ultima giornata rifilata nell'anticipo del "Curotti" con l'Omegna perso 2-3 dalla Juventus Domo e che ha permesso al rossonero Demetrio Lipari di segnare una tripletta, l'unica dell'ultima giornata; 21 come le reti segnate nella scorsa stagione quando l'attaccante militava nel Città di Verbania ma che allora valsero solamente il secondo posto dietro Poi.

Tra il secondo e il quinto posto ben quattro giocatori, tutti a quota 17 e nessuno in grado di andare in rete nell'ultimo turno per staccare definitivamente gli avversari: sono Leonardo Sacco del Dormelletto e Bajram Umeroski del Ce.Ver.Sa.Ma. Biella, chiamati entrambi a giocarsi i playout con le proprie squadre, Alessandro Elca dell'Omegna e Mattia Urban del Valduggia.

Oltre alla "corrida" di Domodossola, nell'ultimo turno si sono messi in luce con marcature multiple anche l'oleggese Mattia Vezzù, che con la doppietta di Biella si erge fino alla doppia cifra, e Alessio Mercandino, decisivo per la Fulgor Valdengo nel successo di Santa Cristinetta con il Valduggia che consente ai biellesi di saltare a piedi pari tutta la prima fase dei playoff.

La classifica marcatori definitiva del girone A di Promozione - Si impone su tutti Riccardo Bini con 21 reti

Carmine Calabrese