Valdruento, è ufficiale: il nuovo allenatore è Michele Bonafede

Bonafede allenerà il Valdruento
Bonafede allenerà il Valdruento

Dopo le voci che si sono rincorse negli ultimi giorni, ora è arrivata anche l'ufficialità: Michele Bonafede è il nuovo allenatore del Valdruento. Non sarà più, dunque, Daniele Procopio a sedersi sulla panchina rossogialloblu nella prossima stagione, nonostante l'ottimo rendimento della squadra dopo il suo subentro in panchina dall'ultima giornata d'andata, 16 partite in cui l'ormai ex mister subentrato a Matteo Balla era riuscito a condurre il Valdruento dal quintultimo al quarto posto, viaggiando alla stratosferica media di 1,875 punti a partita, frutto di ben 9 successi, 3 pareggi e appena 4 k.o. «Siamo ben consapevoli di quanto la squadra abbia fatto bene sotto la gestione Procopiosottolinea il dirigente tuttofare Roby Pinard infatti non possiamo che ringraziarlo per il grosso aiuto che ci ha dato in tutti questi mesi, ma eravamo d'accordo con lui fin dall'inizio che questo sarebbe stato solo un incarico ad interim, visto che il nostro obiettivo da ormai un po' di mesi era proprio l'ingaggio di Bonafede».

Una scelta mirata, dunque, quella della società di via Donizetti, che ha dimostrato per l'ennesima volta d'avere le idee chiare quando si tratta di programmare il futuro: «Il profilo di questo allenatore corrispondeva a tutte le caratteristiche umane e tecniche a cui puntavamoancora Pinardil suo curriculum parla chiaro e siamo sicuri d'aver compiuto la scelta migliore possibile per il bene della nostra squadra. Siamo convinti che con le sue capacità e la sua esperienza ci aiuterà a compiere quel salto di qualità che non abbiamo ancora raggiunto nelle ultime due stagioni e con lui ora proveremo a migliorare il quarto posto di quest'anno, ripartendo dalla conferma dello zoccolo duro dell'attuale rosa e dalla ricerca, in primis, di un nuovo portiere di valore».

Un paio di stagioni al Pianezza, in cui ha ottenuto in entrambe le occasioni la qualificazione ai playoff, con in più, lo scorso anno, anche l'avventura in Coppa Piemonte culminata solo nella finale persa contro l'Hsl Derthona, quest'anno allenatore del Collegno Paradiso sino all'esonero arrivato alla 20esima giornata, Bonafede ha adesso una gran voglia di rimettersi subito in pista: «Ringrazio tutta la dirigenza del Valdruento per avermi fortemente cercato e voluto fa sapere il neo mister rossogialloblunon conoscevo bene questa società, con cui anzi abbiamo disputato parecchi derby molto sentiti col Pianezza in questi anni, compreso quello nei playoff di due anni fa che era costato l'eliminazione proprio al Valdruento subito dopo la finale di Coppa Piemonte che avevano perso contro la Montatese, ma sin dal primissimo colloquio con i miei nuovi dirigenti mi sono sentito subito in sintonia e sono certo che assieme potremo lavorare nel migliore dei modi. Sento grande entusiasmo attorno a me e questo mi gratifica moltissimo, ridandomi fiducia dopo l'amara parentesi di questa stagione al Collegno Paradiso. Sono davvero felice, insomma, d'aver trovato delle persone che credano in me e nella mia idea di calcio e farò l'impossibile per non lasciare nessuno deluso. Arrivo in una società di prima fascia, con una rosa di giocatori che ha bisogno solo di lievi ritocchi perché partiamo da un'ossatura già ben collaudata e valida, a cui verranno aggiunti, nei limiti delle possibilità, quattro-cinque ragazzi di mia conoscenza con i quali avrei piacere di continuare a lavorare assieme, tutti scelti per le loro qualità caratteriali ancor prima che sportive, proprio per cercare la migliore amalgama possibile con l'attuale spogliatoio».

Congedandosi, Bonafede chiude con una promessa: «Nonostante il nostro difensore-bandiera Andrea Negretto sia propenso al ritiro per intraprendere la carriera d'allenatore di una formazione giovanile del Valdruento (Juniores o Allievi, ndr.), mi piacerebbe convincerlo a rinviare questa sua decisione almeno di una stagione, visto che già parecchi anni fa l'avevo cercato ed ora avrei finalmente l'occasione di operare assieme a lui. Comunque vada, in ogni caso, cercheremo d'allestire un gruppo valido e competitivo sotto tutti i punti di vista e, come richiesto dalla dirigenza, proveremo a migliorare il quarto posto raggiunto in questa stagione. Sono carico, il nostro budget non è certo stratosferico ma la base è ottima e sono certo che potremo toglierci grandi soddisfazioni!».

Dawidh Solero

La Redazione

Leggi altre notizie:VALDRUENTO