River Leinì, mercato infuocato: primi colpi e obiettivi sul taccuino

Alessio Negro, tecnico River Leinì
Alessio Negro, tecnico River Leinì

È appena nato ma dai primi vagiti possiamo già intuire che questo River Leini vorrà fare sin da subito la voce grossa nel prossimo campionato di Prima categoria. Nonostante siamo appena agli inizi di giugno, infatti, la nuova società presieduta da Gino Pelella ha già gettato le fondamenta della stagione che verrà, ufficializzando i primi colpi di quella che sarà la rosa per la stagione 2019/20.

Dall'ormai ex Real Leini sono ben sei, per il momento, le conferme, che portano i nomi degli attaccanti Andrea Ferrero Merlino e Mirko Piovesan, oltreché dell'esterno alto Alessandro Piscitelli, dei due centrocampisti Loris Muscarella e Willy Mazza e del terzino Gabriele Saullo. Dal Savigliano, mister Alessio Negro s'è invece portato dietro il centrocampista Aris Rognetta, per il quale si tratta di un ritorno in terra leinicese dopo la parentesi di un paio di stagioni fa proprio al Real, l'esterno alto Ivan Misserianni e il difensore centrale Francesco Armato. Oltre ai tre succitati, sono molto vicini alla firma anche altri due “fedelissimi” del nuovo allenatore, ovvero l'altro centrale Antonio Valente, che andrebbe a comporre con Armato una coppia difensiva super collaudata e il forte centrocampista centrale Biagio Tucci, entrambi sempre di provenienza Savigliano.

La lista di nomi, però, non si esaurisce qui, visto che anche i due portieri sono già sicuri: trattasi del sempreverde Fabrizio De Rossi, un altro che conosce già bene l'ambiente River e che quest'anno ha girovagato tra Valdruento e Psg, e di Dario Faolisi, numero uno con importanti trascorsi al San Mauro e alla Pianese. Altro tassello già inserito inorganico è il giovanissimo attaccante, classe '99, Andrea Dicembre, cresciuto nel Lucento e quest'anno in forza al Lesna Gold. La ciliegina sulla torta, però, potrebbe essere l'ingaggio del centrocampista offensivo Samuele Balsamo, vero e proprio veterano del calcio piemontese e non solo, con un curriculum fatto di una ventina d'anni trascorsi tra i campi della C1 e C2 con Spezia e Sanremese equelli della Serie D con le maglie di Borgosesia, Verbania, Cossatese, Novese, Casale, Valle d'Aosta e Derthona, prima di passare tra Cavour, Atletico Santena, Villafranca, Venaria, Corneliano Roero e Olmo nelle ultime stagioni, con il quale il River Leini è in trattativa, il tutto in attesa di quelli che saranno i colpi in attacco, anch'essi con ogni probabilità di sicuro effetto.

Intanto, però, gli altri profili che circolano portano ai due difensori centrali Alessio Trunfio della Pianese e Michele D'Addetta, ex Caselle questa stagione al Carrara in Promozione, oltre all'altro ex Pianese Stefano Dellisanti, centrocampista di rottura molto apprezzato in casa biancorossoblu. Un po'come i due esterni alti Mauro Corso, ex River Mosso quest'anno al La Chivasso e Andrea Zarantonello, ex Montanaro nell'ultimo campionato allo Sciolze, altri nomi che ormai da un po' ruotano in orbita Cittadella...

Dawidh Solero

La Redazione

Leggi altre notizie:REAL LEINI RIVER MOSSO