Pianezza cambia look: Galluzzo ds, in panchina c'è il ritorno di Musso - I AM CALCIO TORINO

Pianezza cambia look: Galluzzo ds, in panchina c'è il ritorno di Musso

Lo "zar" Musso torna a Pianezza
Lo
TorinoPrima Categoria Girone C

Grandi cambiamenti a Pianezza. Dopo lo scambio di allenatori col Caselette, con Olly Chiapino passato alle Rane e il ritorno di Ivan Musso in rossoblu, dalle parti di via Enzo Ferrari si sogna ufficialmente in grande e, a darne ulteriore riprova, è l'annuncio di Marco Galluzzo, ex Union BussolenoBruzolo, come nuovo direttore sportivo di Prima Squadra e Juniores. «S'è presentata la ghiotta opportunità di fare rientrare da noi due figure importanti come Musso e Galluzzo – fa sapere il presidente rossoblu Gianni Corraratidue persone che conoscevamo già avendo lavorato fianco a fianco in passato con ottimi risultati e alle quali siamo legati da un rapporto che va oltre l'aspetto calcistico. Abbiamo preso questa strada per il bene del Pianezza, ragionando in prospettiva e pensando a quanto due profili del genere possano aiutarci a crescere, sia dal punto di vista della Prima Squadra, che con Musso anni fa aveva vinto i playoff di Prima Categoria mantenendo poi per 4 stagioni la Promozione, sia per quanto concerne lo sviluppo societario e del vivaio in generale, ora che abbiamo, grazie al nuovo terreno di gioco sintetico, anche una struttura che ci consente finalmente d'espanderci come abbiamo sempre sognato».

Una scelta, quella di dare un taglio netto col passato, che ha comportato gli addii di due figure storiche come l'ormai ex ds Mario Navarra e Olly Chiapino, quest'ultimo in rossoblu da ben 28 stagioni di fila, avendo sempre militato fin da bambino nel Pianezza. «Lui e Navarra non sono stati esoneratispiega ancora Corrarati non abbiamo cercato noi questa strada ma semplicemente ci siamo trovati di fronte alla possibilità di far fare un salto di qualità notevole alla nostra società grazie all'ingresso di questi nuovi profili e abbiamo proposto loro di ricoprire altri incarichi nel direttivo, che però non sono stati accettati e così hanno preferito farsi da parte. Questa decisione è stata decisamente dolorosa ed esula dagli aspetti tecnico-sportivi e soprattutto umani, perché si tratta di due ragazzi straordinari e che hanno sempre dato l'anima per i nostri colori, ma abbiamo ragionato per il bene del Pianezza, nel tentativo di irrobustirne la struttura e riportarlo al più presto in Promozione grazie all'aiuto che ci daranno i nuovi ingressi, poi saranno i risultati e i traguardi che taglieremo a dirci se avremo o meno fatto la scelta migliore!».

Dawidh Solero

La Redazione

Prima Categoria Girone C

ClassificaRisultatiStatistiche