Tunno, Rignanese, Geografo e tanti altri; affari sotto l'ombrellone! - I AM CALCIO TORINO

Tunno, Rignanese, Geografo e tanti altri; affari sotto l'ombrellone!

La top 22
La top 22
TorinoCalcioMercato Dilettanti

Se per molti giocatori l'estate è il periodo dell'anno dove riposarsi e staccare dalle fatiche calcistiche della stagione appena conclusa; per molti è invece l'occasione per guardarsi intorno e provare a trovare una nuova sistemazione. Così se la chiamata del mister o del diesse non è ancora arrivata o non è stata quella soddisfacente, noi di I Am Calcio abbiamo stilato una doppia formazione di chi è ancora alla ricerca di una nuova sistemazione per la prossima stagione.

Tanti i nomi importanti in questo doppio 11 stilato dalla nostra redazione a partire proprio dai portieri, dove spicca sua maestà Danilo Tunno. Estremo difensore di indubbia qualità e affidabilità come recita il suo curriculum, Chieri, Cuneo, Treviso e Bra tra le tante, e il suo palmares, ultime stagioni miglior portiere Veneto oltre che coppa Italia con il Treviso, e 2 volte miglior portiere della provincia Cuneese con le maglie di Bra e Cuneo. Dall'altra parte invece Alberto Imperiale, portiere di sicuro affidamento, reduce da una stagione difficile al Pozzomaina e in cerca di un pronto riscatto per questa annata.

Passando ai difensori, il pacchetto arretrato offre nomi di spessore per squadre che cercano delle solide certezze. Iniziamo da Claudio Grancitelli, pilastro difensivo di categoria che vanta presenze e campionati vinti da protagonista dalla Serie C alla Promozione (quest'anno con la maglia del Rivoli) che ha deciso di non restare a Rivoli e trovare una nuova avventura. Si passa poi per Mirko Ferrarese, elegante centrale difensivo protagonista due anni fa dello storico double del Borgaro (Coppa e Campionato di Eccellenza) e reduce da due stagioni complicate con la maglia de La Biellese. Tocca poi ad Alberto Onomoni, che dopo 4 stagioni da capitano (con un campionato vinto in Promozione e una salvezza storica in Eccellenza) ha deciso di lasciare l'Union Bussoleno Bruzolo per cercare una nuova sistemazione, preferibilmente sempre in Eccellenza, più vicino alla zona del torinese. Infine, un po' adattato in questo ruolo, è Ivan Marra, centrocampista di nascita, ma che quest'anno con la maglia del Settimo ha saputo ben comportarsi. Sugli esterni invece tanta corsa mista a gioventù ed esperienza a partire da Daniele Ciappellano, difensore centrale o esterno all'occorrenza che vanta già diverse stagioni in D con le maglie di Chieri,  Inveruno e Bellinzago (campionato vinto). Non da meno anche Alessio Ferraris e Edoardo Bustreo (quest'ultimo reduce dal crociato rotto a marzo e non disponibile per l'inizio della stagione), presenze fisse della nostra eccellenza con le maglie di Pianese e Pro Settimo il primo, e Lucento e Biellese il secondo. Mentre menzione a parte per Riccardo Pozzato, che ha fatto le sue fortune in Promozione con la maglia de La Chivasso da difensore centrale e quest'anno invece adattato a terzino, con ottimi risultati, con la maglia del Settimo.

Genialità, qualità e visione: tutto questo e molto altro nella vasta offerta che offre il mercato dei centrocampisti ancora in cerca di squadra. Su tutti spicca il duo Pantaleo-Rignanese, registi dall'altri tempi che con i loro piedi possono cambiarti la partita da un momento all'altro. Protagonisti del Pinerolo campione di Eccellenza di qualche anno fa, sono reduci da una stagione in Promozione (Settimo il primo, Rivoli il secondo), ma presenza fissa di categorie superiori fino alle stagioni precedenti. Altra presenza illustre è Jodi Sacco, mediano di qualità ed esperienza che ha fatto le fortune di oltre squadre tra il cuneese e il torinese. Tocca a Simone Zancanaro, centrocampista di corsa e quantità a cui non manca esperienza e trofei in bacheca (ultimo quello con la Pianese in Promozione), reduce da una difficile annata con la maglia del Revello. Si unisce al fratello anche Riccardo Bustreo, giovane centrocampista classe '96 con il curriculum del veterano tra Eccellenza e Promozione con le maglie di Denso (campionato vinto), Alpignano e Mathi Lanzese. Ultimo ma non per questo meno importante, anzi, è Riccardo d'Ippolito, interditore classe '00 (fuori-quota in Promozione ed Eccellenza) con il vizio del gol che a soli 19 anni vanta già presenze nelle giovanili del Toro, in Eccellenza con l'Atletico Torino e un campionato di Promozione vinto con il Rivoli; un vero AFFARE!

Infine si arriva alla portata principale gli attaccanti. Sul vassoio principale troviamo un nome che dovunque è andato ha fatto sempre rima con gol e stiamo parlando di Francesco Sterrantino. Bomber di razza che tra Valle D'Aosta, eporediese e Canavese ha sempre portato con sé la sua affidabilità sotto porta, adatto a chi cerca una prima punta fisica che può fare reparto da solo. Dall'altra un nome meno altisonante ma che per lui fa parlare il numero dei gol: Jonah Massera. Classe '95 di scuola Pro Settimo, nonostante i diversi infortuni che lo hanno bloccato, dovunque è andato ha sempre fatto caterve di gol (30 gol stagionali quest'anno), per informazioni chiedere al Cambiano. Più lontano dalla porta, ma comunque letale è Alessandro Geografo, seconda punta o attaccante esterno genio e sregolatezza che oltre ai gol si porta dietro anche l'esperienza con i due campionati vinti di Promozione di fila con le maglie di Denso e Pianese. Di egual fattura anche Luca Trussardi, estroso esterno d'attacco con il vizio del gol, che ha nel suo pezzo forte la velocità di gamba e il dribbling fulminante. Meno esterno e più trequartista invece un momento dell'eccellenza come Stefano Pregnolato, che con il suo piede educato ha fatto le fortune del Benarzole per diversi anni prima dell'infelice scelta del Lucento nell'ultima stagione. Concludiamo con Toffy El Kettani, trequartista o seconda punta letale sotto porta, che in prima categoria si è messo in mostra soprattutto con la maglia del Pertusa (quest'anno solo 14 partite condite da 21 gol).

Daniele Fazio