Coppa Eccellenza: Salzano lancia il Baveno, la Ro.Ce. la ribalta - I AM CALCIO TORINO

Coppa Eccellenza: Salzano lancia il Baveno, la Ro.Ce. la ribalta

Fa festa il Baveno ad Oleggio
Fa festa il Baveno ad Oleggio
NovaraCoppe

Saranno Città di Baveno Romentinese e Cerano a rappresentare il calcio provinciale nei quarti di Coppa Piemonte Eccellenza, alla ricerca di un successo che iscriverebbe alla fase nazionale la squadra capace di primeggiare nel raggruppamento regionale Piemonte e Valle d'Aosta. Tiratissimo il confronto tra Oleggio e Baveno, che stava per scivolare ai supplementari prima di aver fatto i conti con Roberto Salzano, senza problemi il successo della Ro.Ce. che non ha avuto difficoltà a spazzare via il Le Grange Trino.

Si partiva dall'1-1 dell'andata maturato al "Galli", un risultato che aveva lasciato molti rimpianti ad un Oleggio che solamente nel finale era calato vistosamente permettendo al Città di Baveno di recuperare la partita. E al "Fortina e Zanolli" c'era aria di grande sfida, con i due tecnici che hanno lasciato a riposo pochissimi big; primo tempo guardingo da parte delle due formazioni che non vogliono scoprirsi ma nella ripresa, con il Baveno consapevole del fatto che senza reti avrebbe lasciato la competizione, gli indugi si rompono: si porta avanti Salzano (26') che viene presto ripreso da Canton (28') conducendo la gara sul medesimo risultato dell'andata con il vago retrogusto di supplementari. Ma è ancora il bomber bavenese a prendere in mano la pena e firmare ad inchiostro indelebile il passaggio del turno per gli ospiti con una magia al 90'.

La prima uscita di Civeriati da allenatore in pectore della Ro.Ce. (ancora niente panchina, dove siede Pasquadibisceglie) coincide con un tentativo di rimonta per continuare l'avventura di Coppa. C'è da ribaltare il 2-1 dell'andata maturato a Trino e dopo 5' i novaresi hanno già compiuto l'opera grazie alla rete di Torin che cambia le carte in tavola. Ora sono i verde-granata a non aver necessità di forzare, tanto che la gara scorre senza sussulti fino al quarto d'ora finale, quando i vercellesi di Gioia di sciolgono come neve al sole e la Romentinese e Cerano dilaga: segna due volte il nigeriano cresciuto nel Milan Aniekan (37' e 40') prima che il sigillo venga posto dai giovani Cordiano e Moscardi, che fissano il finale sul 5-0.

Città di Baveno e Romentinese e Cerano troveranno ai quarti (con sorteggio integrale) il PDHAE che non ha avuto problemi a sverniciare la Fulgor Valdengo (0-4), la Pro Eureka che elimina ai rigori il più quotato Borgaro dopo aver trovato la rete del pareggio in pieno recupero, le torinese Pinerolo (che fa fuori la CBS grazie al successo dell'andata) e Chisola (out il Corneliano Roano con due pareggi, a causa delle reti in trasferta), i cuneesi dell'Olmo che superano sia all'andata che al ritorno la Pro Dronero e gli alessandrini dell'HSL Derthona, che perdono 1-2 in casa con il Canelli vincitore della scorsa edizione ma passano per il successo in terra astigiana (2-3).

Carmine Calabrese