Oggi ti presento: Nicolò Molfetta - I AM CALCIO TORINO

Oggi ti presento: Nicolò Molfetta

NovaraEccellenza Girone A

Sono ancora tanti i giovani in rampa di lancio che Mirco Vecchi, il nostro match analyst curatore di "Oggi ti presento", vuole mettere sotto la lente di ingrandimento presentandoli al grande pubblico che segue i campionati regionali attraverso le pagine di IamCalcio. Questa settimana tocca a Nicolò Molfetta, precoce attaccante in forza al Borgaro che ha già saputo trovare più volte il gol in questa stagione, ponendosi all'attenzione generale indossando una casacca pesante come quella dei torinesi.

Anno nuovo, nuovi talenti. Continua il nostro viaggio per tutto il girone A di Eccellenza alla ricerca dei giovani più promettenti del campionato. Oggi la rubrica fa tappa forzata a Borgaro Torinese dove si sta mettendo in evidenza un giovane ancora sotto fascia d’età under: il protagonista di oggi è Nicolò Molfetta, classe 2002 attaccante ed esterno offensivo dei torinesi.

Dai Giovanissimi alla prima squadra sempre con la maglia del Borgaro cucita addosso come se fosse una seconda pelle. Il giovane attaccante ha svolto tutta la trafila nel settore giovanile prima di approdare tra i grandi, dove ha svolto la preparazione estiva ed ha avuto la forza di trovare conferma nella rosa di Eccellenza; i primi scampoli di partita, il minutaggio che aumenta, tre gol, buone prestazioni e un ruolo sempre più da protagonista sono arrivati di conseguenza per un giocatore che ha dimostrato di non patire il salto.

Alto circa 175 cm, buona struttura fisica, rapido e reattivo, esplosivo e dinamico, dotato di potenza e forza muscolare, scattante e veloce nel breve e con buona progressione, Molfetta eccelle nell’anticipazione dei movimenti dimostrandosi superiore alla media per fantasia motoria e ritmo; ambidestro imprevedibile, non dà punti di riferimento e può saltare l’uomo per andare al tiro con facilità con entrambi i piedi.

Tatticamente nel settore giovanile nasce come attaccante anche se in prima squadra Licio Russo lo utilizza principalmente da esterno, con qualche puntata come "falso nueve" nel 4-2-3-1. Da esterno viene schierato spesso largo a destra e nell’arco della partita viene spostato anche sulla catena opposta. Quando adotta il 4-2-3-1 la squadra torinese tende a non dare un vero e proprio riferimento offensivo ma a far ruotare i quattro offensivi di ruolo, e così in corso di partita Molfetta può essere utilizzato anche da terminale offensivo dove è bravo a non dare punti di riferimento ai marcatori avversari e creare spazio per gli inserimenti dei compagni.

Da esterno brilla per abilità nel saltare l’uomo ed andare alla conclusione ma si mette in evidenza anche per l’intelligenza tattica nel seguire l’azione ed andare a chiudere il cross proveniente dal lato opposto; giovane ma scaltro, abile a sfuggire alle marcature ed aggirare gli avversari in area di rigore attraverso tagli e passanti. Calciatore offensivo dal grande bagaglio tecnico, si applica alla fase tattica eccellendo in quella offensiva con qualche meccanismo da apprendere con più continuità per la fase di non possesso.

Molfetta è sicuramente uno dei giovani più promettenti del campionato di Eccellenza: messosi in luce nel Borgaro sta contribuendo con gol ed ottime prestazioni alla rincorsa dei torinesi verso il vertice della classifica. Non ancora in età under, possiede doti atletiche e tecniche fuori dal comune abbinate a reattività, posizione e senso dello smarcamento. Il suo nome finirà sicuramente sui taccuini degli addetti ai lavori e, se continua su questa strada, siamo certi che in estate ci saranno tante squadre di categoria superiore interessate al “golden boy” di Borgaro.

Carmine Calabrese

Nicolò Molfetta, Borgaro
Nicolò Molfetta, Borgaro