La carica del Forno, Bima: «Ci serve la giusta mentalità»

La rosa del Forno 2015/16
La rosa del Forno 2015/16

E' pronto ai nastri di partenza il Forno. Domenica i neroverdi scenderanno in campo per la prima sfida ufficiale della stagione, valida per la Coppa di categoria, contro l'Ardor San Francesco. Un test già di un certo rilievo che i ragazzi di Andrea Bima sicuramente non prenderanno sottogamba, come ci racconta lo stesso tecnico: "Non siamo tra quelli che sfruttano la coppa come amichevoli per il campionato. Ci teniamo a fare bene e provare ad andare più avanti possibile". Grinta e determinazione nelle parole dell'allenatore, anche se l'approccio a questa partita non si sta rivelando dei migliori. Purtroppo i neroverdi dovranno fare a meno di Agostino Chimento, infortunatosi seriamente in allenamento col rischio di saltare tutta la stagione (naturalmente ci uniamo in un grosso in bocca al lupo), e del bomber Stefano Picco, ancora incerta la data del suo rientro dopo l'operazione al menisco al termine dello scorso campionato. La rosa però può contare di 8 nuovi rinforzi che sono andati a rimpiazzare alcune partenze e completato l'organico a disposizione di Bima. "Dire che ci sono stati 8 innesti sembra di parlare di una rivoluzione, ma sono stati necessari - continua il tecnico - La linea seguita è stata quella di sempre, abbiamo cercato persone serie e responsabili da poter inserire prima di tutto in un gruppo di amici e poi in una squadra di calcio". L'affiatamento e la compattezza quindi sembrano poter essere l'arma in più del Forno, che non si tira indietro per la lotta al vertice. "Io per principio non sono mai uno che si sbilancia tanto - conclude Bima - Dovremo partire dalle cose che non sono funzionate lo scorso anno per poter puntare alla fine a una buona posizione di classifica. Questo perché la passata stagione sono state di più le partite che abbiamo perso noi piuttosto che quelle vinte dai nostri avversari, per cui quando sei padrone del tuo destino sei già a buon punto ma devi saper indirizzare le cose nel verso giusto, prima di tutto con la giusta mentalità".

Foto: fonte pagina Facebook Forno Calcio

Luca Scanavino